FAMILIARI

I contatti con i familiari. Orientarsi sul territorio

Per i familiari di persone recluse l'esperienza della detenzione varia in base alle molte variabili che determinano la situazione specifica: dalla durata alle fasi della carcerazione (arresto, condanna, rilascio), alla tipologia del reato.


Nei rapporti con la famiglia e, in casi particolari, con terzi, la persona reclusa ha il diritto di usufruire della corrispondenza telefonica, di colloqui e della corrispondenza epistolare, come regolamentata dalle istituzioni carcerarie. Conoscere le norme previste per il mantenimento dei contatti tra familiari e persone recluse è così di vitale importanza per permettere agli stessi di poter continuare a relazionarsi con i propri congiunti.
Allo stesso tempo orientarsi tra i servizi e le opportunità presenti sul territorio può rivelarsi un fondamentale aiuto per agevolare e semplificare le possibilità di contatto.
cheryl winn boujnida cqgnUEOaW00 unsplash

Photo by Cheryl Winn-Boujnida on Unsplash

Please publish modules in offcanvas position.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie e la scomparsa di questo banner.
Leggi l'informativa estesa Accetta Rifiuta