Logo Zeromandate.org

Orientarsi all'interno del carcere

Non sono certo le stesse le opportunità che una persona privata della libertà personale incontra durante il periodo di detenzione, tuttavia la Legge italiana sancisce l’immutabilità di alcuni diritti fondamentali (dalla salute al lavoro, dall’incolumità fisica all’affettiva, dalla cultura alla difesa), prevedendo forme di tutela personali per condannati ed internati. Conoscere la “burocrazia”, le figure, gli uffici e il sistema regolamentare penitenziario, nonché gli aspetti quotidiani, che una persona reclusa si trova a dover affrontare, e informando la stessa su tali aspetti, può significare favorirne il reinserimento nella società civile una volta scontata la pena. Aiutandola concretamente a orientarsi tra i diritti e i doveri comportamentali, che accompagnano la vita detentiva – passando dalle regole di base alle opportunità trattamentali previste dall’Ordinamento Penitenziario – fino alla scarcerazione.
A partire dalla descrizione della scansione della giornata, con i suoi ritmi e le sue regole, necessarie e fondamentali per poter accedere alla possibilità di partecipare ad attività sportive, culturali, ricreative e ai benefici premiali.
Indicazioni utili ad evitare che la persona privata della propria libertà personale, non incorra nelle sanzioni previste per le trasgressioni del regolamento interno ai circuiti detentivi presenti in provincia di Torino.Immagine di una valigia
Crediti
: foto di @ jamieleto via flickr licenza Creative Commons
In home page e img laterale foto sezione detenuti in entrata @ Jacopo AKA Bracco via flickr licenza Creative Commons